La carovana come attratta da una linea magnetica curva verso sud-est. Ci ritroviamo ai piedi di un leggero declivio. Saliamo con facilità; qui il terreno si presta particolarmente bene alla camminata. É un ambiente selvaggio e lunare di un profondo color carbone che i locali chiamano hamada. All’orizzonte una gruppo di dromedari, forse selvatici, forse scappati dal proprio pastore, cercano qualche giovane erbetta da ruminare.  Avanziamo e d’improvviso sulla sinistra un grande uccello dalle piume maculate di grigio ci guarda curioso. Gli occhietti neri esprimono tutto lo stupore di un incontro inusuale. I nostri fanno stesso.

Mauro – Viaggi Marocco.
All countries and WhatsApp
harmonydesert@gmail.com