Il sesto giorno di viaggio è l’ultimo che abbiamo trascorso sull’isola, inizialmente eravamo un po’ indecisi su quale spiaggia scegliere per trascorrere le ultime ore di relax a Formentera.  Abbiamo preso il motorino e siamo  andati prima  a vedere i mulini caratteristici dell’isola, poi alle saline e poi siamo andati in una piccola baia chiamata Sa Roqueta, una spiaggia piccola ma carina.


Essendo là prevalentemente pieno di scogli, e amando noi la sabbia abbiamo deciso di spostarci alla spiaggia di El Pujols.Non eravamo mai andati là di giorno, e siamo stati contenti di poter apprezzare anche la spiaggia di quel grazioso paesino. Su tutto il lungo mare vi sono numerosi ristorantini molto graziosi, e più suggestivi rispetto a quelli situati nella via principale. Sicuramente i prezzi sono però più cari.

Ci siamo goduti l’ultima giornata di mare, e poi prima di rientrare siamo andati a fare aperitivo presso il famoso Blue bar situato al chilometro 8 di playa Migjorn. Il locale è noto per il bellissimo tramonto che offre, e per le serate stravaganti che organizza. Purtroppo quella sera l’evento era stato annullato a causa del vento troppo forte, tuttavia il tramonto c’era ed era un meraviglia.

A cena decidiamo di andare  a San Ferran al Fonda Pepe, il locale più antico dell’isola. L’ingresso del locale trae in inganno, in quanto sembra un bar un po’ degradato,nel retro però l’atmosfera della sala ristorante è gradevole. Tuttavia non abbiamo mangiato bene, le porzioni erano veramente esagerate e di qualità mediocre.

Ci siamo poi concessi l’ultimo giro in motorino, per salutare questa isoletta meravigliosa.